R e l A z i o n e

Oggi esco senza bici. M’incammino verso la metropolitana. Passo davanti alla Stecca dell’Isola. Dei giovani alti e scuri vestiti di molti colori sono all’ingresso, mi salutano ed io faccio lo stesso sorridendo. Dal cortile si sentono canti africani che sembrano un unico canto. Sono in tanti vicino ad un fuoco mentre altri vanno e vengono.

Scendo le scale e li vedo. Anzi prima li sento, un ragazzo ed una ragazza, parlano a voce alta. Come se fossero soli. Insulti alternati a richieste d’aiuto. Parlano contemporaneamente. Le parole si contrappongono, si respingono, si intrecciano disperatamente.
Ad un certo punto si abbracciano. E poi continuano. Si aprono un po’ e si chiudono di nuovo. Come una finestra davanti ad un muro.


Passo pensierosa. “Ah, le relazioni…! ”

© lab Harambèe – Milano & Altrove, Marzo 2006 / 2007

d i a l o g o

One thought on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


R e l A z i o n e

Oggi esco senza bici. M’incammino verso la metropolitana. Passo davanti alla Stecca dell’Isola. Dei giovani alti e scuri vestiti di molti colori sono all’ingresso, mi salutano ed io faccio lo stesso sorridendo. Dal cortile si sentono canti africani che sembrano un unico canto. Sono in tanti vicino ad un fuoco mentre altri vanno e vengono.

Scendo le scale e li vedo. Anzi prima li sento, un ragazzo ed una ragazza, parlano a voce alta. Come se fossero soli. Insulti alternati a richieste d’aiuto. Parlano contemporaneamente. Le parole si contrappongono, si respingono, si intrecciano disperatamente.
Ad un certo punto si abbracciano. E poi continuano. Si aprono un po’ e si chiudono di nuovo. Come una finestra davanti ad un muro.


Passo pensierosa. “Ah, le relazioni…! ”

© lab Harambèe – Milano & Altrove, Marzo 2006 / 2007

d i a l o g o

One thought on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.