S e n z a

P a r o l e


© lab Harambèe – Gennaio 2004 / Gennaio 2006

d o v e

C’è un’Ombra gentile. Mi lascia andare dietro, dove non si vede. Dove non riuscivo a guardare. Dove non riuscivo ad arrivare e scappavo via.

C’è un’Ombra accogliente, mi ci posso affezionare, accettarla anche se non vedo quasi niente e nel buio posso cadere.

C’è un’Ombra che mi attrae perchè ancora non la conosco e non l’ho trovata.

C’è una Luce abbagliante e non la posso guardare, cancella ogni Forma e pulisce lo Specchio.

Porta al Vuoto di Pensiero, di Giudizio e d’ Aspettative.
Fino al Silenzio.

C’è uno Spazio nel mio Cuore dove Ombra e Luce s’incontrano.

Ed è una festa. Meraviglia. Senza Parole…


© lab Harambèe – Gennaio 2004 / Febbraio 2006

q u i

Annunci

V i c i n o
L o n t a n o


lab Harambèe – Milano & Altrove, Febbraio 2006

v i c i n o

<br

” La meditazione e’ un assurdo poetico: e’ fare qualcosa sapendo che non serve a niente, e gioire di questo. ”

” O conchiglia marina, tu meravigli la mente dei fanciulli ”


( Alceo di Mitilene )

Osho Shanti Saburi

(via montalbino 9/2 Milano)

domenica 12 febbraio 2006

campo di meditazione con musica dal vivo

con Anando e Vimarsh

programma:

ore 10.30 gibberish

12.00 satsang

13.15 pranzo

14.30 heart singin’

16.00 diventa il suono

17.30 kundalini

19.00 white robe

trasmetto … ciò che ho ricevuto.
Grazie!

kaapi

V i c i n o
L o n t a n o


lab Harambèe – Milano & Altrove, Febbraio 2006

v i c i n o

<br

” La meditazione e’ un assurdo poetico: e’ fare qualcosa sapendo che non serve a niente, e gioire di questo. ”

” O conchiglia marina, tu meravigli la mente dei fanciulli ”


( Alceo di Mitilene )

Osho Shanti Saburi

(via montalbino 9/2 Milano)

domenica 12 febbraio 2006

campo di meditazione con musica dal vivo

con Anando e Vimarsh

programma:

ore 10.30 gibberish

12.00 satsang

13.15 pranzo

14.30 heart singin’

16.00 diventa il suono

17.30 kundalini

19.00 white robe

trasmetto … ciò che ho ricevuto.
Grazie!

kaapi


lab Harambèe – Milano & Altrove, 2005/ ’06


P o r t a C u o r e

Breve cronaca quotidiana di una “lezione di disegno”. . . Le virgolette alludono ad un non-luogo . . . di segni condivisi (compresi quelli invisibili. . . !).

(settembre 2003)

1.

Carta bianca . . . come un Paesaggio sotto la Neve . . . aspetta i tuoi segni. . . e il tuo Respiro a scompigliarli. . .

2.

il suo disegno …. aspetta i colori per un Arcobaleno che ha solo l’azzurro del Cielo….

O g g i

E’ stata una avventura, nascosta dentro ad una storia quotidiana, e continua. A volte, è difficile. Meravigliosa…sempre !

Grazie, davvero.