Remedies

“Questo scritto è cominciato in modo bislacco!”

Potremmo dire che lo fosse già stato stamattina, quando ho sentito necessità di scrivere : davanti a me, un titolo, una scritta, apparsa e poi svanita all’improvviso . . .

A s c o l t o p o e t i c o “

NPAL Lab – Diary (270920 – 14.14)

(continua – in progress)

27 .9 . 2020

(14.35)

Medieval Herbal Remedies Manuscript Now Available Online

Medieval Herbal Remedies

(20.31)

Le parti mancanti negli affreschi e nelle pagine strappate, mi hanno sempre affascinato. Curiosa, guardavo quei vuoti come immagini ritagliate animarsi. S’amivano insieme alle altre visibili oppure se ne andavano da un’altra parte, portandomi con loro . . . (forse per questo sono sempre stata in sintonia con il restauro conservativo che non riempe i vuoti ma, retinandoli o ingrigendoli, li lascia vivere?).

“Non si rimedia il Vuoto!”

(continua – in progress)

16 . 10 . 2020

Le parti mancanti nella mia vita sono diventate immagini, hano perso rilievo e peso. Sono diventate sagome ritagliate sul vuoto. Si possono persino stampare e moltiplicare stampandole (°). Vuote, raccontano forse di più, sono libere da essere ricondotte ad un giudizio verso la (presunta) causa di quella mancanza, qualunque sia.

Ascoltando non trovi ragione (la tua, la mia la sua o di chiunque altro), troverai forse una storia narrata. Quella lì, questa qui o un’altra. Non è importante quale sia la storia raccontata, l’ascolto è indispensabile. L’ascolto incondizionato è nell’intenzione ma … quanta strada ci sarà da fare (*) per riconoscere e rilasciare i condizionamenti, innanzitutto i miei, verso il punto di vista (che mai è una solo *), verso lo spettacolo (mai fine a se stesso), verso l’altro (non separato da me/noi, **) verso il cambiamento (tra l’inizio e la fine ***), ed ancora ed ancora…?

Resto incantata quando racconti, mi sembra un discorso disegnato il tuo. Oppure una mappa sonora evocante voci d’invisibili presenze.

This image has an empty alt attribute; its file name is dsc03222.jpg

NPAL Lab – ” S o t t o c a s a ” – Mongolia 19082017

Parli di rivoluzioni ed in quello che organizzi c’è marketing, o almeno mi sembra, e m’inquieto. Così come il Maestro fra Rollex e Roll Royce in abiti di scena faceva tremare in me la “sua” immagine ricevuta leggendo ed ascoltandolo, ma quando entravo afondo in quel tremore sentivo il vento, la scossa del Vulcano in eruzione e… abiti improbabili, macchine lussose ed oroligio misuratori di linee temporali Cua (°°) scomparivano. Restavano, ed ancora restano, tremore, vento, terremoto, incanto e terrore. Che meraviglia destabilizzante!

This image has an empty alt attribute; its file name is dsc02809.jpg

NPAL Lab – “Sottocasa” – Mongolia 19 agosto 2017

Destabilizzata, cercavo di non cadere ma cadevo e ricadevo, poi mi rialzavo. Ad un certo punto cadevo apposta ridendo, senza farmi male. Eh, ma poi quella fase è finita! Ho ricominciato a cadere e ricadere spezzandomi le ossa… Una volta, un’altra ed un’altra ancora. Che fare?

Ho provato ad immaginare il mio scheletro con delle fessure che non aveva, una dopo l’altra… Immaginavo cambiasse, s’assotigliasse sempre più.. fino a quando quest’immagine è diventata una mappa in cui cadere e rialzarsi, ogni inizio e fine, diventarono puntini simili o uguali, come le molliche di Pollicino (^).

“Si guardò indietro e non le trovo più.

Niente paura, la loro compagnia era stata importante per l’andata (avrrebbe trovato il ritrovato la strada) ma se erano diventate segni invisibili forse il ritorno avrebbe potuto essere immaginato diversamente . . . ?”

A volte, la narrazione porge domande per le quali la risposta sembra una scelta ma forse potrebbe farti scivolare nel tunel verso un altra strada, un diverso punto di vista, un’andata ed un ritorno diversi nel cambiamento che non sa sappiamo.

“Invece di rispondere . . . Ascolta!” . . .

This image has an empty alt attribute; its file name is dsc02847.jpg

NPAL Lab – “sottocasa” – Mongolia 19082017/018

NOTE in progress (prossimamente):

° riferimento alla tecnica dello “stencil” ( dipingere una sagoma in negativo ritagliata da una foglio consistente e stamparla, anche più volte, in positivo con precedenti antichi ( in età preistorica si usava una matrice, ad esempio una mano appoggiata su una supetficie rocciosa, e vi si soffiava colore intorno con una cerbottana. Mi ha sempre affascinato immaginare questa operaione magica, cosa c’è cosa non ci saràò più e cosa ne resta e ne resterà come trasformazione, una bella storia fra “positivo e negativo, vuoto e pieno, no?)).

https://it.wikipedia.org/wiki/Stencil

https://www.atlasobscura.com/places/la-cueva-de-las-manos-cave-of-hands

°°

*

**

***

^

This image has an empty alt attribute; its file name is dsc02850.jpg

NPAL Lab – Diary – continua )

NPAL Lab- Diary (27092020-14.14)16 . 10 . 2020

4 thoughts on “Remedies

  1. Remedios, niña pequeña, chiquita, hermosa, preciosa
    Linda niñita quedada así, sentada en la orilla del mar
    Y las manos llenas de perlas
    El sol en tu frente y en la sonrisa
    Blanca orquidea, alma y paloma
    Y la alegría, tú cantas consuelo,
    Tú cantas esperanza, tú cantas remedios,
    Espera que un día yo pueda decirte:
    “te quiero pequeña, chiquita, preciosa,
    Hermosa, piccola, piccola, piccola, piccola, pico, pico, pico…”
    Tu historia, una vez, nos la contó,
    Dios, tu hermanito con su guitarra,
    Tú estabas dormida baja la luna,
    Tú estabas feliz, pequeña Remedios,
    Espera que un día yo pueda decirte:
    “te quiero, pequeña, chiquita, preciosa,
    Hermos, piccola, piccola, piccola,
    Piccola, pico, pico, pico…”
    El sol en tu frente y en la sonrisa,
    Blanca orguidea, alma y paloma
    Y la alegría, tú cantas consuelo,
    Tú cantas esperanza, tú cantas remedios
    Espera que un día yo pueda decirte:
    “te quiero, pequeña, chiquita, preciosa,
    Hermos, piccola, piccola, piccola,
    Piccola, pico, pico, pico…”
    https://lyricstranslate.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.