“Che cos’è …?”


Ken Hyder – Adyg Eeren

Mi sto domandando cos’è. Cosa succede.

Me lo sto domandando ed intanto vivo. Ci vivo, dentro. Non ho nessuna risposta. Dopo un attimo, ciò che mi sembra possa essere, cambia. Cambia continuamente qualcosa e qualcosaltro invece resta, imperturbabile.

Non so come, nè dove.

Vivo in un andare e venire. Ci resto. Fino a quando si mescola il movimento di andata e ritorno. Il canto del viaggio, nomade o stanziale, si sente appena. Occorre silenzio per sentirlo.

Eppure, se non lo confondo con il lamento, se non lo classifico.lo sento bene, è gioioso…

Gioia d’altri colori, d’altri suoni. Nuova di sguardo e senza ricordi, possibile?

🙂


© lab Harambèe – kaapi carla barnabei

Qui & Altrove, 2007 / 2008

s c a m b i o

(1.)

Annunci

4 thoughts on “

  1. Forse è solo il punto di riferimento dal quale “andare” per rimettere in ordine “e” dal quale poi “venire” per ritornare ad essere.

    Il tuo blog mi fa venire in mente “il segreto del bosco vecchio” prima libro e poi film.

    Mi son rifuggiato non so quante volte in quel bosco ed oggi lo guardo con amore forse perchè da lontano.

    Non facevo altro che domandarmi e domandare e fra domande ed incessanti risposte mi sono reso conto che è più importante lasciarsi vivere, lasciarsi trasportare dal caos dei momenti che hanno insiti potenziali gratificanti momenti d’ordine: le piccole felicità.

    GRazie per la visita.

    Cordial-mente
    Giovanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...